Orari e programmi

dal 9 aprile al 10 giugno 2017

  
Programma A: Angera e Re
pdf logo
   
Programma B: Re e Locarno
pdf logo
   
Programma C: Santa Caterina e Re
pdf logo
   

Orari e programmi

dal 11 giugno al 30 settembre 2017

  
Programma A: Angera e Re
pdf logo
   
Programma B: Re e Locarno
pdf logo
   
Programma C: Santa Caterina e Re
pdf logo
   


Nel 1657 alli 27 giugno seguì il miracolo di sudor sangue, che si vede dalla fronte della Beata Vergine, quale era sopra di un muro laterale della porta che serviva alla Casa Berna. Così, come si costuma di preferire, avevano fatta la ghirlanda di fiori alla suddetta effigie le diverse donzelle di Angera. Ed una donna che era solita passando avanti inginocchiarsi a salutare con l’Ave Maria la divina Immagine, osservava che mandava dalla faccia il sangue e poi sangue ancora. La donna intimorita dal fatto gridò al miracolo. Intervenne il Prevosto Signor Giorgio Castiglioni, il quale asciugò il sangue miracoloso con un bianco lino” (dal Registro dei Battesimi, Morti, Matrimoni e Cresime 1678-1704, annotato dal prevosto Aicardo e dal coadiutore Gatto).

In ricordo del miracolo della Madonna che trasuda sangue e del martirio di Sant'Arialdo, ogni anno, il 27 Giugno si celebra una funzione e viene condotta una processione di imbarcazioni dal Santuario all'Isolino Partegora e ritorno. Per celebrare l'immagine miracolosa, meritevole di guarigioni anche in epoche successive, la comunità decise di elevare un santuario. L'edificio attuale è parte di un progetto voluto da Giorgio Castiglioni, Parroco di Angera, e dal Conte Giovanni Borromeo e affidato all'architetto Gerolamo Quadrio. Nel 1667 erano stati completati solo il coro e il presbiterio, ma la mancanza di fondi impedì di completare la chiesa che rimase pertanto sproporzionata.

Nel 1735 sul lato posteriore del tetto fu edificato il piccolo campanile. La facciata venne ristrutturata nel 1943 con un apparato murario, opera dell'architetto Rino Ferrini di Angera, su cui furono incisi i livelli delle piene del lago del 4 Novembre 1705 e del 4 Ottobre 1868. All'interno, sopra l'altare, è possibile ammirare l'affresco miracoloso della Madonna con il bambino; il dipinto risalente al 1443 fu staccato dal muro originario e trasportato sulla tela. L'alluvione del 1868 ne ha in parte compromesso la visibilità. Pregevole è l’anonima "Gloria d’Angeli" che incornicia l’immagine miracolosa. Sul retro dell’altare vi è una tela seicentesca con la Crocifissione proveniente dalla chiesa di S. M. Assunta.

Contatti

SSIF
Domodossola: +39 0324 24 20 55
La Biglietteria Fart
Locarno: +41 091 751 87 31
Navigazione Lago Maggiore
Arona: +39 0322 233 200

dal 09/04/17 al 08/10/2017

Questa escursione permette di ammirare le bellezze piĆ¹ suggestive della Valle Vigezzo e del Lago Maggiore con le Isole Borromee.
Ulteriori informazioni possono essere richieste alle biglietterie delle stazioni SSIF, presso gli scali della Navigazione Lago Maggiore.